Home » "PIAZZATE" » VAI CHIENe CA PASSe INDA A SATRIENe: TITO BRIENZA COME AL SOLITO MA PIU’ DEL SOLITO

VAI CHIENe CA PASSe INDA A SATRIENe: TITO BRIENZA COME AL SOLITO MA PIU’ DEL SOLITO

CHIENEPRENDO SPUNTO DA QUESTO APPARENTEMENTE GOLIARDICO MANIFESTO APPARSO A SATRIANO MA SOPRATTUTTO DALL’ESPERIENZA PERSONALE NELL’ESSERMI VISTO CHIUDERE LA TITO BRIENZA DAVANTI ALLA MACCHINA O EX SS 95 DA 2 OPERAI O SEDICENTI TALI SENZA SEGNALAZIONI VISIVE O ALTRO DISPOSITIVO PER AVVISARE GLI AUTOMOBILISTI. DALL’ORA SONO CHIUSI DUE VIADOTTI IN DIREZIONE BRIENZA E IL TRAFFICO DEVE RIPERCORRERE LA VECCHIA SS 95 . IN QUESTI GIORNI PIU’ VOLTE SONO ANDATO ED ANDRO’ IN DIREZIONE VAL D’AGRI, DIRE CHE PERCORRERE LA VECCHIA SS 95 CON TUTTO IL TRAFFICO DI OGGI E’ DA PAZZI E’ QUASI SCONTATO, MA ALTRETTANTO FASTIDIOSO OLTRE CHE RETORICO E PLETORICO, SE NE ACCORGONO TUTTI I MALCAPITATI IN CODA DIETRO CAMION E ED OGNI ALTRO MEZZO, E’ DA URLO E RABBIA ANCORA DI PIU’ PERCHE’ CHI HA RESPONSABILITA’ AMMINISTRATIVE LOCALI, VEDI I SINDACI DI SATRIANO, BRIENZA E TITO, NULLA DICONO E NULLA FANNO, COME SE CI TROVASSIMO IN UNA DI QUELLE REALTA’ LETTERARIE DOVE TUTTO ACCADE PER IL DESTINO E NULLA SI POSSA FARE, ED INVECE NO DA AUTOMOBILISTA E CONSIGLIERE DI MINORANZA NEL MIO PAESE DA ORAMAI 7 ANNI, IO SONO REALMENTE INCAZZATO CON CHIUNQUE SI CANDIDI E NON FACCIA NULLA PER IL BENE DEI PROPRI CITTADINI, PERCHE’ COSTRINGERE IL TRAFFICO SU DELLE MULATTIERE NON E’ UMANO NE CIVILE. LE STRADE NON LE CHIUDONO GLI ASTRI MA GLI UOMINI. CARA ANAS ED OGNI ALTRO ENTE RESPONSABILE DI QUESTO SCEMPIO, NON NE POSSIAMO PIU’, CI CHIEDETE BOLLI AUTO ED OGNI ALTRA PREBENDA POSSIBILE, QUANDO LE STRADE SONO DEGNE DI UN PAESE DELLA REPUBBLICA DELLE BANANE. CHIEDO UNA MOBILITAZIONE DEI CITTADINI, CHIUDIAMO TUTTO PRIMA CHE CI SCAPPI L’ENNESIMO MORTO!

INTERVENTO GIA’ PUBBLICATO NEL 2014:Cristo si è fermato a 94 e 95: le due vecchie SS sono tornate ad essere nevralgiche per la Regione. Si parla continuamente di 2019 e di riscatto di una terra dopo la denuncia del Cristo si è fermato ad Eboli o del grido un presidente che annunciò a livello nazionale la vergogna di un agglomerato antropico. 2 vecchie strade messe in posa da quel ventennio che esilio’ Levi, sono ancora utili e necessarie per far transitare traffico pesante e gli eventuali turisti pro 2019 e 2020. TIR, Autoarticolati, camion di ogni fattezza, autobus a 2 piani e tanto altro riempiono queste fragili stradine. Nessuno ne parla. Parliamo ancora di diaspore, di riscatto, di visione e una strada decente non siamo riusciti a realizzarla. Aspettiamo il fattaccio per decidere che la SS 94 Vietrese e la SS 95 che passa per Satriano non possono sopportare a lungo un traffico del 2015, essendo state progettate agli inizi del XXI secolo. Chi dovrà pagare l’inerzia e la totale mancanza di controllo che ne deriva. Non ci sono segnali orizzontali e verticali, ne dissuasori, non sono stati fatti controlli statici sui ponti, vi sono pendenze del 12% che mettono alla prova i freni di mostri da decine di tonnellate. Nessuno si lamenta, nessuno protesta, si susseguono sorpassi azzardati, rischi immani e nessuno ha la forza e il coraggio di dire basta. Nel tratto Satrianese , in pieno paese, vicino ad accessi privati, all’ingresso di scuole ed utenze sensibili sfrecciano senza controllo autocarri di ogni specie. Ci sono centinaia di autovelox dissiminati in giro, qualcuno li volle ad Isca per multare gli abitanti di Sant’Angelo le Fratte e oggi non c’è un amministratore comunale interessato al problema, capace di dire basta ed opporsi ad una gestione così superficiale di ANAS ed organi sovra comunali. Tutti aspettano, come sciacalli, l’ennesimo contributo straordinario per lavori ed appalti insperati e non programmati al costo di qualche croce in più’ sulla strada!

2 Responses so far.

  1. Francesca ha detto:

    Ma chi ci vuole passare a Satriano se non costretti. Non lamentatevi che quando finiranno i lavori nessuno si sognerà di venire a Satriano.

    • gjqaypxf ha detto:

      Quando si fanno cose belle la gente viene, nei giorni scorsi per il carnevale sono venute persone da tutta Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *