Home » Senza Categoria » MOZIONE PER LA “DEFINITIVA” RIDUZIONE DELLA TARI ED IMU PER PERSONE DISABILI

MOZIONE PER LA “DEFINITIVA” RIDUZIONE DELLA TARI ED IMU PER PERSONE DISABILI

MOZIONE PER LA RIDUZIONE DELLA IUC PER PERSONE DISABILI A SATRIANO

beneficiari e modalità di riduzione

riduzioni a favore di quei nuclei familiari in cui siano presenti componenti disabili o invalidi.

  1. 1)  Riduzione della quota Variabile TARI dal 5% al 10% a favore delle famiglie tra i cui componenti è presente: una persona disabile, ex legge 5 febbraio 1992 n. 104 articolo 3 comma 3, o soggetto con invalidità civile ai sensi dell’art. 20 della legge 3 agosto 2009 n 102 (invalidità ultra sessantacinquenne con necessità di assistenza continua, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (L.508/88) o invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (l.18/80 e L.508/88)”.
  2. 2)  Verificare la possibilità di una analoga riduzione anche sull’IMU per la seconda casa dal 5% al 10% a favore delle famiglie tra i cui componenti è presente: una persona disabile, ex legge 5 febbraio 1992 n. 104 articolo 3 comma 3, o soggetto con invalidità civile ai sensi dell’art. 20 della legge 3 agosto 2009 n 102 (invalidità ultra sessantacinquenne con necessità di assistenza continua, non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (L.508/88) o invalido con totale e permanente inabilità lavorativa 100% e con necessità di assistenza continua non essendo in grado di compiere gli atti quotidiani della vita (l.18/80 e L.508/88)”.

I cittadini che volessero beneficiare delle agevolazioni previste da questa proposta dovranno presentare domanda ai sensi di uno specifico art. del regolamento IUC 2016 del Comune.

VISTO che

“la disabilità non è un vantaggio, è una condizione che non deve minare la dignità delle persone rendendole deboli davanti alla insensibilità degli enti”

“ non bisogna fare parti uguali tra diseguali”

CHIEDE voto unanime del consiglio

-di voler rivedere il regolamento della TARI, inserendo un meccanismo di riduzione del costo variabile della TARI tra il 5% e il 10% per le famiglie con persone disabili certificate su prime, seconde, etc. case!

– di verificare una riduzione sull’IMU e per la seconda casa per la famiglie con persona disabile certificata

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *