Home » PISCINA » MOZIONE PER UNA GESTIONE IN HOUSE DA PARTE DEL COMUNE DELLA PISCINA

MOZIONE PER UNA GESTIONE IN HOUSE DA PARTE DEL COMUNE DELLA PISCINA

MozionGESTIONE IN HOUSE

La Piscina sarà gestita in modalità provvisoria per 6/8 mesi. Per la gestione definitiva propongo un nuovo modello gestionale, ottimale e più proficuo per l’ente e per la comunità: la gestione diretta della struttura CON L’AFFIDAMENTO AD UNA SOCIETA’ DELLA SOLA PARTE TECNICA E DELLA VASCA.

CHIEDE voto unanime del consiglio

alla Mozione per una gestione di House con organizzazione mista pubblico privato della piscina comunale:

  1. l’ente si occupa della gestione ordinaria e straordinaria della struttura, introitando gli utili derivante dagli utenti, garantendo così la peculiarità di struttura a valenza ed utilizzo pubblico.
  2. Potendo garantire iniziative pubbliche, manifestazioni e la fruizione in orario scolastico.
  3. l’ente si occupa del pagamento delle utenze
  4. l’ente si occupa della manutenzione ordinaria e straordinaria dell’impianto garantendone così una reale efficacia strutturale e la conservazione ottimale del valore patrimoniale.

per risolvere gli evidenti problemi legati alla gestione tecnica delle vasche, affiderà previa manifestazione d’interessi o gara la gestione tecnica e sportiva delle vasche ad Associazione Sportiva, società o Cooperativa qualificata terza, con i seguenti requisiti minimi:

  • esperienza certificata nel settore almeno quinquennale
  • non avere subito la rescissione contrattuale con in nostro o altro ente,
  • essere iscritto al registro degli operatori sportivi presso il CONI e a quello parallelo CIP/CONI così come prevedono tutti gli accordi in materia dello sport vigenti e la stessa legge regionale dello sport
    il soggetto terzo riceverà dall’ente una somma omniconprensiva annuale proporzionale al numero delle utenze reali;
    il soggetto terzo gestore delle attività di vasca garantirà:
  • un numero congruo di istruttori qualificati alle attività
  • un numero di assistenti di vasca adeguato
  • garantirà l’attività sportiva
  • si occuperà del controllo e monitoraggio delle acque
  • il soggetto terzo riceverà dall’ente una somma annuale quale pagamento dei servizi tecnici di vasca compresivi di tutti gli oneri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *