Home » INTERROGAZIONI, MOZIONI E PROPOSTE » MOZIONE DI SFIDUCIA PER LA GIUNTA

MOZIONE DI SFIDUCIA PER LA GIUNTA

OGGETTO: Proposta di sfiducia della giunta per manifesta incapacità gestionale e programmatica.   

PRESO ATTO CHE Il comune di Satriano è in una condizione di gravissima congiuntura socio economica, con una economia bloccata e dalle scarse prospettive di sviluppo situazione acuita dalla scarsa presenza ed attenzione programmatica della giunta comunale e del sindaco Miglionico che invece di agire ed adoperarsi per il bene comune continuano a fare solo passerella e a sperperare risorse spesso e fondi per interventi inutili e senza ritorno occupazionale. Senza alcuna attenzione ai minimi dettami dei piu’ moderni protocolli atti a qualificare la spesa pubblica.  L’azione della giunta ha posto lo stesso ente amministrato in una situazione di gravissima instabilità, sia dal punto di vista economico che della capacità gestionale e programmatica. Insorgono forti dubbi  anche sulla condotta morale nella normale iter politico amministrativo e sulla condotta di alcuni amministratori.   

CONSIDERATO

IL  PALESE, FALLIMENTO POLITICO DELLA GIUNTA MIGLIONICO  SU TUTTI I FRONTI, QUI RIPORTATO IN SINTESI  CON UN RAPIDO PROSPETTO CHE E’ SOLO UNA PARTE DEGLI SCEMPI PERPRETATI IN QUESTI ANNI CHE DIMOSTRA L’INCAPACITA’ DI QUESTI AMMINISTRATORI E DEL SINDACO:

¨       si ricorre sempre al bilancio comunale per rimediare ai tanti scempi:

 il caso dello sbancamento all’ex asilo comunale è solo l’ultimo tassello di una gestione economica facile ( si è intervenuti per realizzare dei micro pali per una spesa di 50.000 € per evitare un pericoloso smottamento frutto della “dimenticanza” di un tecnico)

¨       sono sotto gli occhi di tutti, ormai, il fallimento delle operazioni :

1.     PIANO TRAFFICO, siamo derisi da tutti i visitatori e dai pochi clienti che ancora preferiscono fare acquisti presso i commercianti Satrianesi, grazie ad un piano traffico inutile e pericoloso che ha creato problemi lì dove non esistevano, non i risolvendo le criticità croniche della viabilità locale, derivanti per lo piu’ dalla conformazione geo morfologica di Satriano e dal mal costume di pochi, mai represso o risolto da chi ne avrebbe i titoli e l’onere. Continuare ad insistere su una cattiva decisone con tutti i posticci correttivi, quali spostamento dei rostri dissuasori e l’allocazione di parcheggi che ha favorito alcune attività commerciali  penalizzato la molteplicità delle altre,  non fa altro che aumentare la spesa in maniera improvvida, con un’evidente danno all’erario.

2.       RACCOLTA PARA-DIFFERENZIATA dove a fronte di una spesa esagerata, sono penalizzati i soli cittadini, mentre, l’unica a guadagnare è l’impresa che gestisce a fronte di un servizio pessimo, di una confusione comunicativa e gestionale e di una differenziazione del rifiuto che è solo sulla carta;

¨       si continuano giustificare ad organi intermedi spese assurde che non hanno riscontro nella realtà:

1.       vedi 169.000 € per il I° lotto di Piazza Umberto I°, quando nessuno ha mai visto i lavori

2.       88.500 € di restauro architettonico su palazzo D’Araio , mai fatti e per giunta di proprietà privata;

¨       incapacità a spendere i soldi: tutto viene dilapidato in inutili lavori senza riscontro per la collettività

¨       incapacità nella gestione e nella manutenzione degli impianti e delle strutture:

1.      piscina , strade, impianti sportivi, illuminazione nelle campagne, impianto d’irrigazione, centrale idroelettrica, fogne , cunette, etc

¨       incapaci a gestire le emergenze:

1.      C’è un’emergenza igienico sanitaria in atto, segnalata  da noi e dai tanti cittadini arrabbiati, come il Depuratore e nessuno è stato in grado di intervenire

2.      strade nelle campagne, nonostante una campagna elettorale asfaltante  e clientelare il bitume si è totalmente liquefatto acuendo ancor di piu’ la viabilità nelle campagne

3.      molte contrade sono perennemente senza acqua potabile, vedi Panzanelle

¨       C’è un’emergenza campagne: strade rotte e senza manutenzione, senza acqua corrente, senza depurazione, senza fogne, impianto di irrigazione senza manutenzione da 1 lustro, i canali di scolo otturati, illuminazione con fotovoltaico non funzionante, le cunette delle strade interpoderali sempre intasate

¨       Contenziosi e cause con imprese e cittadini improvvisamente aumentate. Forti sono anche i timori legali che il caso piscina si porterà avanti. Dopo la causa con il primo gestore, forse ci faremo carico anche dei malumori del gestore in pectore deluso

¨       Alcune opere pubbliche realizzate in difformità agli strumenti urbanistici vigenti

¨       Il Regolamento Urbanistico giace in regione e non sappiamo per quanto tempo ancora

¨       I pochi fondi della 219 sono stati utilizzati in maniera  non trasparente

¨       I livelli occupazionali e complessivamente la qualità della vita a Satriano è ai minimi storici, senza che l’amministrazione si sia mai occupata della questione ho abbia messo in campo un qualsiasi intervento programmatico che si facesse carico della questione, troppo intenta a sperperare soldi in inutili opere o manifestazioni strampalate.

PROPONGONO

¨       un voto di sfiducia alla politica complessiva dell’amministrazione comunale, Con l’intento di voler dare un segnale tangibile ad una giunta incapace di farsi carico delle istanze proveniente dal territorio, sorda di fronte alle esigenze e alla domanda di un collettività, incapace di incidere in maniera programmatica, restia ad attivare volani di sviluppo, incapace di  dare risposte concrete, in un periodo di congiuntura e contrazione economica generale.     

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *