Home » CULTURA » L’INFANZIA DI SATRIANO CHIEDE “ASILO”

L’INFANZIA DI SATRIANO CHIEDE “ASILO”

Sull’asilo nido attiguo all’IC di Satriano di Lucania ho detto ampiamente le mie opinioni nel 2011, definendolo non a Norma

http://www.satrianoinsieme.it/risposta-ad-una-interrogazione-sullasilo.html. Sulla questione inaugurazione ed affido della struttura, sono stato volutamente silente, venendo meno ai miei principi di vigilanza e controllo, propri del lavoro di minoranza. Ho ritenuto che i miei principi, le mie convinzioni e la mia etica per una volta dovessero venir meno di fronte alle esigenze dei bambini di avere un “asilo” e alla domanda delle famiglie. Ma la minoranza è quasi inutile, visto che il lavoro di opposizione se lo dividono all’interno della stessa maggioranza, non sono d’accordo su nulla. Hanno inaugurato l’asilo nido ed è iniziata la guerra tra le fazioni. L’asilo nido non a norma è conteso da almeno 4 cordate: 2 vicine a consiglieri di maggioranza, una di un gruppo di sostenitori dell’attuale maggioranza e la quarta vicina ad una cooperativa operante sul territorio Satrianese. Dio solo sa se ce ne sono altre. Cosa si contendono, la gestione di una struttura ingestibile perché non ha norma, non ha un impianto a norma, nel 2011 una impresa si rifiutò di ultimare i lavori perché i fondi e il finanziamento non comprendevano la realizzazione e regola d’arte di alcuni impianti. Allora cosa si contendono le faide intestine alla maggioranza, il nulla! Possibile che il bene dei bambini e le esigenze delle famiglie debbano essere terreno di scontro per interessi personali di chi solo un anno fa diceva di essersi candidato per l’interesse collettivo? Ma gli interessi dei bambini sono dunque bene collettivo? Come può un asilo non a norma far scaturire tanto interesse? Interesse poi così attiguo e vicino a chi dovrebbe invece avere a cura la gestione della cosa pubblica. Qualcuno che vuole trovare “asilo” per le proprie aspettative lavorative ha per caso fatto quattro conti, si è reso conto del numero reale di bambini presenti sul territorio, ha compreso che un asilo nido non è finanziato da nessuno, ma è a totale carico delle famiglie’ Quante famiglie a Satriano possono realmente sostenere una retta onerosa? Si può in un paese così piccolo distinguere il nido dalla sezione Primavera? Chi gestisce il progetto Primavera a Satriano , non certo il comune? Vogliamo per caso perdere il contributo regionale. Signori chi vuole fare politica deve essere laico, chi vuole trovare asilo si dimetta! Io sono laico come nessuno altro!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *