Home » INTERROGAZIONI, MOZIONI E PROPOSTE » L’ASSESSORE SANGIACOMO SI DIMETTE, MA NON DA ASSESSORE

L’ASSESSORE SANGIACOMO SI DIMETTE, MA NON DA ASSESSORE

ALCUNI RUMORS, NON ANCORA CONFERMATI, DICONO CHE IL CONSIGLIERE SANGIACOMO, ANCHE ASSESSORE DEL COMUNE DI SATRIANO E COMANDANTE IN CAPO DELLA POLIZIA PROVINCIALE, PALESEMENTE INCOMPATIBILE PER TUTTA UNA SEQUELA DI LEGGI DELLO STATO, RINUNCEREBBE AL GRADO DI COMANDANTE PER RESTARE ASSESSORE SUL COMUNE. POSSIBILITA’ DI SCELTA PREVISTA DALLE LEGGI VIGENTI SULLE INCOMPATIBILITA’ DEI PUBBLICI DIPENDENTI CHE TESTIMONIA UN SICURO GRADO DI ATTACAMENTO ALLE SORTI E ALLE VICENDE DELLA VITA AMMINISTRATIVA, MA CHE NON MITIGA E RISOLVE LA PIU’ OPPRIMENTE INCOMPATIBILITA’ MORALE ED ETICA DI UNA PERSONA CHE RESTA SEMPRE CONTROLLORE DI SE STESSO. SI DIMETTE DA COMANDANTE, MA RESTA SEMPRE TENENTE DELLA POLIZIA PROVINCIALE CON COMPETENZA DI SERVIZIO NEL PAESE CHE AMMINISTRA. DA ENCOMIO IL SUO ATTACAMENTO AL PAESE, MA LA SCELTA APRE ALTRI SCENARI, NON SARA’ CHE A SATRIANO CI SONO INTERESSI PIU’ FORTI DI UN COMANDO DI POLIZIA.

CON ABBONDANTE ANTICIPO, RIBADIAMO CHE L’ASSESSORE E’ INCOMPATIBILE, DIMETTENDOSI DA COMANDANTE E RESTANDO SALDAMENTE SUL COMUNE NON DIMOSTRA LA SUA COMPATIBILITA’, MA CONFERMA QUANTO DA NOI AFFERMATO, SU DENUNCIA AVVIATA E SOLLEVATA A POTENZA.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *