Home » 2019 » LA PIETRA DELLA STAZIONE DI PIOVAROLO DI TOTO’

LA PIETRA DELLA STAZIONE DI PIOVAROLO DI TOTO’

TOTO’, CAPOSTAZIONE, ARRIVATO NELLA STAZIONE DI PIOVAROLO, NON CERTO NELL’AGOGNATA MILANO, TORINO O NAPOLI, FA IL SUO LAVORO, MA NON E’ CONTENTO,  ARRIVA LA NOTIZIA DI UNA FRANA, E’ IL SUO MOMENTO, STA PASSANDO SUL TRENO IL MINISTRO, EGLI FERMA IL TRENO DIMOSTRERA’ DI ESSERE UN EROE ED AVRA’ LA PROMOZIONE. IN REALTA’ NON ERA UNA FRANA MA SOLO UNA PICCOLA PIETRA, TOTO’ NE ESCE MALE, RESTERA’ A PIOVAROLO A VITA. QUI’ TUTTI SAPPIAMO CHE TRATTASI DI PIETRA, MA QUALCUNO VORREBBE TRASFORMARE SATRIANO IN UNA PIOVAROLO DI FINANZIAMENTI PER I SOLITI GIOCHINI.

In un articolo il sindaco di Satriano si lamenta del fatto che la regione non gli ha finanziato nessun progetto dal 2016 per un intervento di somma urgenza in via Angelo Pascale successivo alla caduta di un masso dal costone della Madonna della Rocca. Il sindaco dopo 4 anni non ha ancora capito quali sono i suoi ruoli e le sue funzioni. Comprendo, il sindaco è ancora disorientato sulle sue funzioni ruoli, è stato eletto piu’ che per suoi meriti, soprattutto perché l’elettorato è stato disorientato, grazie alle 5 liste e si è generato un assurdo elettorale dove chi comanda ha quasi la metà dei voti delle due opposizioni elette in consiglio. Ma il sindaco dovrebbe comprendere che i problemi gli amministratori non li risolvono sui i giornali, ma essendo presenti ed autorevoli sui tavoli sovracomunali. Se il sindaco e la sua giunta non sono stati in grado di ottenere attenzione su un problema a mio avviso anche ingigantito, io la strada l’avrei aperta prima la strada e la bonifica del costone si potrebbe fare comunque anche se in maniera parziale. Del resto il sindaco dovrebbe anche spiegare perché continua a dire di avere i conti del bilancio a posto, di avere avanzi di bilancio e poi non ha 20.000 euro per impiegare dei rocciatori a bonificare un costone modesto. La realtà è che l’amministrazione, voleva, sull’accaduto fare opera di sciacallaggio progettuale, ricevere soldi per attivare le solite, inutili, filiere: progettisti, imprese ovviamente di fuori come fa da anni. Chi amministra non deve fare casino sui giornali, deve risolvere i problemi se è capace, le esternazioni le denunce sui giornali sono attività tipica delle minoranze e dell’opposizione. Del resto cosa aspettassi da chi amministra senza aver mai fatto attività politica o aver avuto un giorno di esperienza consiliare prima. Non ci si improvvisa amministratori. C’è solo una cosa coerente nel comportamento del sindaco, si sta forse già preparando, anticipando i tempi, sui giornali ai futuri 5 anni di opposizione che lo aspettano nei prossimi anni.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *