Home » Generale » LA COERENZA NEGLI EVENTI CULTURALI PAGA, AH SE QUALCUNO NON AVESSE CANCELLATO EVENTI CONSOLIDATI

LA COERENZA NEGLI EVENTI CULTURALI PAGA, AH SE QUALCUNO NON AVESSE CANCELLATO EVENTI CONSOLIDATI

CI SONO AMMINISTRAZIONI COMUNALI COME QUELLA DI SANT’ANGELO LE FRATTE, PUR CAMBIANDO HA SEMPRE CONFERMATO LE INIZIATIVE CULTURALI, ALTRE COME QUELLA DI SATRIANO DI LUCANIA CHE HA AZZERATO MANIFESTAZIONI CONSOLIDATE E RADICATE, PER ALTRE CON SCARSI RISULTATI E DISPENDIOSE ECONOMICAMENTE.BANALIZZANDO LA FIGURA DI PERSONAGGI COME IL PIETRAFESANO CHE ERA STATO PRESO IN CONSIDERAZIONE PER BEN ALTRI PROGETTI DI VALORIZZAZIONE, AD ESEMPIO IL PARCO PITTORICO INTEGRATO.ORA SANT’ANGELO HA IL PARCO DELLE CANTINE E RIENTRA NEL GRANDE CIRCUITO REGIONALE DELLA VIA DEL VINO. SATRIANO SOLO IN CIRCUITI PERSONALISTICI. SI E’ PERSO UNA GRANDE OCCASIONE DI FAR DIVENTARE SATRIANO IL PRIMO SPETTACOLO EN PLEIN AIR URBANO DEL SUD ITALIA.

 02/02/2010 16.33.52
[Basilicata]

(ACR) “il Consiglio regionale, approvando nel corso della seduta di ieri, la Legge di istituzione del ‘Parco Urbano delle Cantine di interesse regionale’ ha operato una scelta innovativa e competitiva per la Basilicata che incentiva, con concretezza, la valorizzazione del nostro patrimonio rurale ed il settore del turismo enogastronomico locale”.

“La Legge –  è stata approvata dopo un lavoro attento ed oculato svolto dalla Terza Commissione. Con la Legge, la Basilicata si dota di un adeguato strumento normativo e finanziario per continuare a recuperare e valorizzare i siti esistenti in alcuni Comuni caratterizzati da importanti risorse storiche, ambientali e paesistiche e che rivestono importanza strategica per il riequilibrio ecologico delle aree urbane. Il nuovo atto completa la Legge regionale n. 7 del 2000 sulla “Disciplina della strada del vino, dell’olio e dei prodotti tipici agro-alimentari”, in modo da dare continuità alle iniziative che si svolgono in molti Comuni lucani, tra cui Rapolla, Barile, Roccanova, Pietragalla, Sant’Angelo Le Fratte e Tolve. Con l’importante provvedimento approvato dal Consiglio regionale si dà vita ad un progetto di itinerario eno – gastronomico che ha, come punti di forza, i nostri prodotti tipici e di qualità e le risorse naturalistiche, ambientali e turistiche al fine di istituire dei Distretti rurali pregiati, come già fatto con la ‘Strada del Vino’, con la quale la Regione ha individuato per l’Aglianico del Vulture un progetto da perseguire con la sinergia di tutti i soggetti interessati, nella fattispecie Comuni, Provincia e Regione”.

“Con la nascita del ‘Parco delle Cantine’ si promuove e valorizza un sistema integrato di offerta turistica che si snoda con un percorso lungo il quale si collocano luoghi del vino visitabili, come vigneti, aziende e cantine, ed attività imprenditoriali collegate, ad esempio ristoranti, alberghi, agriturismi ed enoteche. L’istituzione del Parco si pone quale strumento reale per accrescere il reddito dei nostri viticoltori e per creare una nuova imprenditoria aperta a nuovi mercati italiani ed esteri che faccia conoscere il valore dei nostri vini e, contemporaneamente, dei prodotto agricoli di qualità che hanno ottenuto il riconoscimento Doc, Dop Itg o che sono in fase di riconoscimento. L’istituzione dei “Parchi delle Cantine” si dà vita a itinerari enoturistici ed enogastronomici di qualità. La nuova Legge valorizza al meglio l’enoturismo, implementando un sistema programmatico di marketing territoriale che dovrebbe far aumentare le presenze di visitatori e incentivare gli introiti finanziari in regione. Valorizzare l’enoturismo diviene volano importante per promuovere la scoperta dei nostri territori, dei nostri saperi e sapori enogastronomici, del nostro artigianato artistico, del nostro patrimonio storico – culturale e rurale”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *