Home » SPAZZATURA, RIFIUTI E COSTI » ISOLA ECOLOGICA DI CONTRADA BRULLI, O DICARICA RIFIUTI TEMPORANEA

ISOLA ECOLOGICA DI CONTRADA BRULLI, O DICARICA RIFIUTI TEMPORANEA

 isola  ecologica

E’ stata approvata dal comune la realizzazione dell’isola ecologica presso l’ex Mattatoio comunale in località Brulli.  

DA PREMETTERE CHE QUESTA AMMINISTRAZIONE HA ALIENATO UNA ANALOGA APPARECCHIATURA ALLOCATA IN VIA SANT EUSTACHIO, AD OGGI NON CI RISULTA CHE I CITTADINI VIRTUOSI CHE LA UTILIZZAVANO ABBIANO AVUTO LE PREMIALITA’  IN DENARO.  INVITIAMO GLI ABITANTI DI C/DA BRULLI A VIGILARE , QUALSIASI CONFERIMENTO DIFFORME DALLE POCHE REGOLE SOTTO RIPORTATE FAREBBE DIVENTARE L’ISOLA IN REALTA’ UNA DISCARICA TEMPORANEA O TRANSITORIA DI RIFIUTI, COSA TOTALMENTE IRREGOLARE E VIETATA, SE LA COSA DOVESSE ACCADERE SEGNALATECELO.  

Cos’e’ l’isola ecologica?

L’isola ecologica è uno spazio attrezzato e presidiato dal personale comunale dove il cittadino può portare vari
materiali riciclabili e non, tra cui anche quelli che non possono essere conferiti tramite il normale sistema di raccolta,

allo scopo di recuperare una gamma sempre più ampia di rifiuti.

COME si DEVE conferire?

All’isola si può accedere in auto o a piedi. Al suo interno sono collocati speciali contenitori nei quali gli utenti
possono depositare le varie tipologie omogenee di rifiuti, usufruendo, se necessario, dell’assistenza del personale preposto.

Utilita’

Le isole ecologiche devono essere attrezzate con cassoni scarrabili e sistemi per la pesatura dei rifiuti conferiti.
Agli utenti devono essere fornite apposite schede magnetiche per il rilevamento di tutti i conferimenti effettuati.
I cittadini virtuosi godranno dell’abbattimento della tariffa sui rifiuti. Nelle isole ecologiche sono autorizzati
al conferimento tutti utenti residenti nel Comune di Cercola e le imprese che svolgono la propria attività sul territorio comunale.

Cosa si Puo’ conferire? E’ possibile conferire nelle isole ecologiche tutte le tipologie di rifiuti riciclabili e non, quindi carta, plastica, alluminio, banda stagnata, vetro, tessuti, RUP, RAEE, ecc. Oltre a tali materiali si possono  anche conferire rifiuti non smaltibili tramite il normale sistema di raccolta, tipo i rifiuti pericolosi.                                                 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *