Home » GOVERNO OMBRA » INIZIA A FAR “FREDDO” ANCHE AL SINDACO DIPENDENTE

INIZIA A FAR “FREDDO” ANCHE AL SINDACO DIPENDENTE

 IL SINDACO DIPENDENTE COSTRETTO A DARSI DA FARE

Il sindaco di Satriano è da mesi in forte fibrillazione, dopo 7 anni di amministrazione, nasce in lui la consapevolezza di un futuro politico incerto, molte sono le sue responsabilità, forte sono le considerazioni e le esternazioni nel paese sulla sua incapacità amministrativa. Una involuzione della qualità della vita , un paese ridotto a solo dormitorio per molti, vivibile per i pochi che continuano ad arricchirsi e sempre piu’ stretto per i tanti che devono sbarcare il lunario, per i precari e disoccupati, decisioni e provvedimenti che hanno reso invivibile i paese (piano traffico), una situazione economica pessima, il tessuto commerciale continuamente eroso da chiusure e da un sistema economico generale ma soprattutto locale(nessuna delle azioni della giunta in questi anni ha interessato l’economia e l’occupazione), una situazione ambientale e territoriale devastata da provvedimenti a favore della cosiddetta energia pulita discutibili, l’edilizia nonostante le royalties segna il passo, la scure della discarica che incombe per sue responsabilità e della sua giunta dal 2004 al 2009. Costante è l’utilizzo invece di un lessico improprio comune denominatore del suo repertorio: la parola bugia, egli, di fatti la usa ogni volta che gli fa comodo. Trattasi di transfert?. Come se chi avesse detto bugie, sui doppi buoni, sui falsi bilanci, sui protocolli, sull’invio di documenti per evitare la discarica, sulle autorizzazioni ai parchi fotovoltaici, sul costo della spazzatura e sui rimborsi benzina da lui incassati, fossero stati altri e non lui. In quanto alla “piccolissima” parte della minoranza è proprio di chi ha fatto studi regolari, in quelle scuole che lui dice di avere a cuore, sapere che  2 consiglieri su 4, corrispondono quantomeno al 50% di una minoranza. Noi ci comportiamo da minoranza e da opposizione e rispondiamo ai nostri piccoli e o grandi comportamenti. Chi ha avuto consensi rispondi delle nefandezze che sono negli occhi e sulla bocca di tutti anche di quelli che ancora non esternano le considerazioni, come facciamo lealmente e disinteressatamente noi. Il nostro NO lo scriva e lo consideri a caratteri cubitali fino a che   ci sarà un dipendente comunale, quale lei è che non fa il suo dovere, per cui è pagato: amministrare la cosa pubblica. Provocazione per provocazione, noi invitiamo chi vuole a telefonare al numero 0975 303121 in orario mattutino, è il numero del comune vediamo quante volte il dipendente sindaco  è al suo posto di amministratore. Provocazione che per un po’ di tempo lo vedrà immaginiamo, costretto, ad essere presente. A questo serve anche una opposizione, costringere chi amministra a comportamenti “virtuosi”, così come accaduto con l’improvviso calo dei rimborsi benzina passato da 11.000,00€ circa nel 2009 a poche migliaia nel 2010. Noi non eravamo in quelle classi quindi non mettiamo in dubbio la opinione e la posizione di nessuno, ne dei professori o dei dirigenti chiamati in causa, tipico di che deve far sempre sponda su altri e no sa mai affrontare nulla personalmente, ma riteniamo, anche che qui genitori che ci hanno contattati avranno figli che quelle scuole le frequentano. Anche loro hanno diritto di rappresentanza. Noi garantiamo anche loro. In merito alla inattendibilità, la rigettiamo al mittente perché se c’è uno inattendibile, è chi ha promesso mari e monti solo 2 anni fa e sta riducendo il paese in una condizione che nessuno merita, neanche i suoi elettori.  Aspettiamo ancora risposte alle tante osservazioni fatte sulla condotta e sull’agire della giunta,  risposte mai arrivate se non con invettive a mezzo stampa. Nel frattempo per ognuna di queste abbiamo interessato la magistratura e la corte dei conti. I quali spesso intervengono a sanzionare condotte e comportamenti quando gli amministratori sono già decaduti!

Questo blog è la nostra cartina di tornasole, prova di chi dice bugie,  qui è pubblicata tutta la nostra azione, troverete nei tanti link a destra tutte le malefatte degli amministrtaori di Satriano, ma alla fine forse basta camminare tra le strade di Satraino per capire chi ha colpe e chi non ha fatto il suo dovere.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *