Home » Generale » INDOVINATE CHI E

INDOVINATE CHI E

L’amministrazione comunale di Satriano deve avere  un specie di albero fobia. Negli ultimi tre anni si sta distinguendo per tutta una serie di interventi che non sono certo figli di una spiccata vocazione ambientalista, ne frutto di anni di frequentazioni dei gruppi di esploratori cari a Baden Powell che diedero vita al culto dello scoutismo. L’albero non è certo al centro delle attenzioni del comune di Satriano, ne sanno qualcosa le oltre 10.000 piante tagliate nei Boschi Ralle, Difesa e Manca dei Nibbi. Boschi ad alto fusto completamente sventrati per mero scopo economico. Il tutto frutto delle picconate fito-sanitarie di qualcuno. Ma l’ultima impresa antibucolica è davvero incomprensibile. Vittime una sequela di pioppi ventennali. Impiantati con sforzo, nella prima metà degli anni ’80. Sacrificati sull’altare della potatura o, forse, per divenire i primi pali della luce con radici, capaci, negli anni di illuminarci sempre da piu’ in alto! Nel frattempo quello che era diventato un viale alberato, ne piu’ bello ne piu’ suggestivo di altri, capace di dare refrigerio durante le calure estive ai pochi viandanti che ancora raggiungono i propri terreni a piedi, è diventato un raccapricciante set da THE DAY AFTER. Dove c’erano alberi rigogliosi, ora ci sono dei nerboruti pali simili a dei maggi vocativi ma non dissimili dai, posticci, vicini pali della luce. Tanto da confonderli. Probabilmente il tutto sarà frutto di una innovativa tecnica di sfrondatura, ma il risultato finale è a dir poco inquietante.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *