Home » SatriaNO ALLA DISCARICA » IL TERMINE PER IL RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO SCADE IL 13 DICEMBRE, TRA 3 GIORNI NON E’ CHE QUALCUNO SE NE E’ DIMENTICATO

IL TERMINE PER IL RICORSO AL CONSIGLIO DI STATO SCADE IL 13 DICEMBRE, TRA 3 GIORNI NON E’ CHE QUALCUNO SE NE E’ DIMENTICATO

Il comune di Satriano ha individuato il legale che si opporrà alla sentenza del TAR al consiglio di stato, con delibera di giunta n.87 in data 29.11.2010 alle 20,30 .

Apprendiamo a mezzo stampa che il sindaco di Satriano ha reso noto che Il Comune di Satriano interviene contro la discarica: “Continuano le iniziative istituzionali promosse dall’Amministrazione Comunale contro la discarica di Satriano” .“Nei giorni scorsi con una lettera ufficiale ho invitato i Sindaci del Melandro (Vietri, Brienza, Picerno, Savoia, Sasso , Sant’Angelo e Tito) ad adottare una delibera di consiglio unica che esprimesse la chiara e netta contrarietà alla realizzazione della discarica e alla riperimetrazione del Parco. Con grande piacere ed enorme gratitudine, ho avuto la condivisione di tutte le Amministrazioni e già da domani 9 Dicembre inizieranno a riunirsi i primi Consigli Comunali per produrre un deliberato forte a difesa dell’intero Melandro. Ciò evidenzia la particolare attenzione al proprio territorio da parte di tutti i Comuni limitrofi che al di là del colore Politico intendono proteggere la propria terra dall’inquinamento, avendo da anni lavorato insieme per promuovere turismo, storia e ambiente. A questo importante provvedimento si aggiungerà una grande manifestazione nel Comune di Satriano. Nella prossima settimana l’Amministrazione Comunale di Satriano inviterà le Comunità e le Amministrazioni del Melandro, tutta la cittadinanza Satrianese, le Associazioni Ambientaliste, Artisti Lucani, Professori, Ricercatori e studiosi ad una giornata di ”riflessione” a difesa dell’ambiente e contro la Discarica di Rifiuti Speciali”.

 La preoccupazione sorge spontanea: Mentre si discute in merito all’opposizione al Consiglio di Stato contro la sentenza del Tar Lazio del 13 Ottobre scorso che da ragione alla Tyke srl, ci viene un dubbio ma il comune quando presenterà il ricorso visto che il termine utile è indicato  entro il 60° giorno, ovvero entro il 13 Dicembre 2010, tra 3 giorni, il contro ricorso al Consiglio di Stato. Non vorremmo che ci sia affidati a Santa Lucia, protettrice della vista la cui festa ricade appunto  il 13 Dicembre  per leggere che il termine é perentorio e senza appello.  Ci si augura che, in tutto questo gran da fare, il sindaco non si sia dimenticato di presentare entro il termine del 13 Dicembre prossimo, il ricorso al Consiglio di Stato. Intanto ci affidiamo a Santa Lucia, Patrona della vista. Ricordiamo che nel 2007 nonostante i solleciti di Ola Ambientalista e del comitato SatriaNO alle perforazioni qualcuno dimenticò di costituirsi contro il ministero e la nuova perimetrazione del parco della Val D’Agri.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *