Home » GOVERNO OMBRA » IL COMUNE NUOTA IN 300.000

IL COMUNE NUOTA IN 300.000

Mettere in piedi il comitato feste a Satriano è difficile. Ancora piu’ difficile e chiedere soldi in una situazione economica così difficile. Ma è singolare come l’amministrazione comunale che da almeno 5 anni si ostina ad inserire nel cartellone dell’amministrazione comunale  i festeggiamenti di San Rocco, finanziati con il contributo di tutti i Satrianesi, fino a prova contraria egli non fu uno dei 1091 votanti, nonostante qualcuno lo fece passare sotto un posticcio striscione, destini al comitato feste soli 2.000 €. Non sarebbero solo duemila euro se il comune non avesse ottenuto ingenti fondi per eventi . Certo tutti finalizzati e utilizzabili solo per  manifestazione di maggior spessore e con un parco presenze notevolmente superiore alla festa del santo patrono! Difatti il comune ha ottenuto: 104.000 € per l’ennesimo museo multimediale sull’evento fiore all’occhiello della giunta, il Pietrafesano( manifestazione che in 4 anni ha dilapidato un centinaio di migliaia di euro rimanendo ancora una incompiuta non si capisce difatti dove sia l’evento e dove siano i visitatori) ; 60.000 € per l’evento e la manifestazione Pietrafesano, dei quali 18.000 gia spesi nel 2010; 100.000 € per Lucania Folk Festival ripartiti per un 60% per il direttore artistico, 4% per la Pro Loco e una non meglio precisata percentuale per il direttore tecnico imposto da chi ha elargito il contributo, certo per 3 anni; oltre a circa 20.000 € ottenuti da Provincia, Parco dell’Appennino  Lucano e privati. Possibile che il comune non abbia stanziato e non possa stanziare ben altro contributo per l’unica festa che porta realmente ancora visitatori a Satriano. Festa che si continua a considerare da un lato di proprio appannaggio ma dall’altra si bistratta economicamente.  Non reggono nemmeno le scuse per i problemi di bilancio comunale, continuamene saccheggiato a proprio piacimento tanto da far temere prima o poi una situazione di dissesto. Se ci fossero motivazioni legate al bilancio non ci si spiega come alcune associazioni e nello specifico la Pro Loco, vengano preferite unilateralmente in tutte le ripartizioni di merito. Come mai la Pro Loco gia miracolata dalla regione Basilicata con 100.000 € debba ricevere per la manifestazione Lucania Folk Festival altri € 6.000 di bilancio comunale, mentre le altre associazioni che si sono prodigate nell’ennesimo fallimentare cartellone estivo hanno ricevuto solo spiccioli? Come mai le feste e la procura di san Rocco hanno ricevuto solo 2.000€ ?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *