Home » CANTIERATE » IL CASTELLO DELLA CUCCAGNA

IL CASTELLO DELLA CUCCAGNA

Tutti i satrianesi hanno potuto vedere la fantomatica e fantasmagorica inaugurazione estiva del castello Guarini. Tanti sono inorriditi di frote alla pochezza architettonica del manufatto e alla sciatteria degli spazi aperti. Molti si sono anche chiesti, perchè un castello inaugurato è sempre chiuso?, perchè una struttura, secondo alcuni inaugurata, viene sbarrata con una tabella con la dicitura proprietà privata?. Certo come tutte le opere della giunta Miglionico, dire che il castello abbia avuto un’iter travagliato è poco. Chi non ricorda il blocco della sovraintendenza. Chi non ricorda le panali pagate ad una società per il nolo della gru. La sessa che gestira anche questa fase di spesa. Di fronte a tanta sciatteria ci vorrebbe un minimo di autocritica o ancor meglio una messa in discussione delle capacità di governance di certi pseudo amministratori. Ebbene lungi da far maturare in  amministratori ed accoliti, alcun senso di autocritica politica di origine mitteleuropea, ma vorremmo almeno un minimo di decenza e parsimonia nell’utilizzo di danaro pubblico. In un paese che è al palo dal punto vista economico con delle punte di disoccupazione fuori da ogni media statistica,  con un reddito medio pari a € 6.000 (fonti ISTAT 2009) si impegnano altri 300.000 € per il II° LOTTO CASTELLO. Qui prodest? Pro loco o promo domo sua. Sicuramente pro alcuni fortunati e limitati tecnici locali e nessuna impresa locale, alle quali è destinata solo la disbriga di situazioni impervie o con pochi margini.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *