Home » PISCINA » GESTIONE PROVVISORIA della PISCINA COMUNALE, NON COMMETTIAMO ALTRI ERRORI!

GESTIONE PROVVISORIA della PISCINA COMUNALE, NON COMMETTIAMO ALTRI ERRORI!

Il comune di Satriano ha emanato una Determina dirigenziale per la GESTIONE PROVVISORIA della PISCINA COMUNALE prevedendo la INDIZIONE di una GARA INFORMALE su inviti. Sono state invitate alcune società dilettantistiche per la gestione temporanea della Piscina Comunale.

la DETERMINAZIONE DSG è la N° 00229/2017 del 24/08/2017
La determina riprende e cita piu’ volte gli esiti della discussione, o parte di essa, successiva al consiglio comunale straordinario indetto su richiesta della minoranza con l’intento di trovare una soluzione alla revoca della gestione in essere e alla relativa chiusura della struttura.

in determina vengono riportati riferimenti al dibattimento consiliare aventi il seguente tenore:”…la deliberazione del Consiglio Comunale n. 15 del 24/07/2017 con la quale viene conferito mandato, agli uffici competenti, di mettere in campo tutte le azioni possibile per riaprire la piscina nel mese di settembre…”;
“…Considerato che il Consiglio Comunale con Delibera di Consiglio n. del 24/07/2017 ha espresso la necessità di scongiurare la chiusura prolungata della piscina per non privare la comunità della disponibilità di un impianto sportivo che da anni costituisce un punto di riferimento per tutto il circondario..”;
“…Considerato che il Consiglio Comunale con la succitata Delibera ha dato mandato a codesto ufficio di predisporre un bando per la gestione dell’impianto in oggetto, ma nel contempo individuare le migliori soluzioni per scongiurare una chiusura prolungata dello stesso nell’attesa dell’espletamento di tutte le procedure di gara…”

La determina Dirigenziale individua una apposita gara formale con le seguenti motivazioni:

…RITENUTO doversi procedere all’indizione di apposita gara informale, ai sensi dell’art. 37 del Decreto Legislativo 50/2016, mediante affidamento diretto e comunque previa consultazione di più operatori economici del settore, per la gestione temporanea della piscina comunale, trattandosi di importo inferiore a € 40.000,00…

La determina individua il canone a base d’asta annuale di € 9.000 “…da aggiudicarsi secondo il miglior prezzo offerto (a rialzo), per l’affidamento in concessione della gestione dell’impianto natatorio comunale…”

La minoranza consiliare del comune di Satriano recepisce l’iniziativa in maniera positiva, per una volta quanto deciso in consiglio comunale ha una rapida applicazione concreta sul territorio, a differenza di altre volte. Nell’intento di scongiurare la chiusura della struttura, così come dimostrato nella richiesta di consiglio comunale, apprezziamo la rapida attuazione da parte degli uffici di un bando informale di gestione della struttura, rispettando tutti i dettami formali per quanto prevede la normativa in materia.

con l’intento di contribuire ulteriormente alla conservazione e cura di un bene patrimoniale qual’è la nostra struttura natatoria, segnaliamo anche che il dibattimento consiliare aveva sintetizzato ed individuato anche altri paletti e requisiti a garanzia e salvaguardia della struttura.

requisiti minimi della società/associazione/ente che gestirà la struttura:

  • garanzie di solvibilità economica
  • Costituzione ed esperienza almeno triennale nel campo
  • iscrizione ai registri paralleli CONI/CIP

si chiede anche agli uffici di chiarire:

  • la durata della gestione temporanea: 6 o 8 mesi?
  • a carico di chi sono le utenze: Gas, Luce etc.?

nota scritta e redatta dalla minoranza consiliare al fine di tutelare un bene patrimoniale e i bilanci comunali!

2 Responses so far.

  1. Mario ha detto:

    Apre o non apre?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *