Home » 2014 » FANNO LA CORSA PER LA CIAMBOTTA FINALE

FANNO LA CORSA PER LA CIAMBOTTA FINALE

Oggi aprendo la “Nuova” leggo di un rimpasto per lo sprint finale.
Usano metafore gastronomiche e sportive con richiami automobilistici, ciclistici o di atletica leggera per mascherare che in un anno hanno cambiato per la terza volta la giunta.
Siamo al ridicolo. Hanno affamato un paese. Un paese che non correva tantissimo, ma che aveva un passo regolare, l’hanno bloccato ed imballato irrimediabilmente ed ora a 6 mesi vorrebbero fare lo scatto finale? Ma per dove? Per il baratro? Al massimo potete fare la corsa con i sacchi, ad occhi chiusi, contromano sull’autostrada!
Il trafiletto dopo le rituali e per nulla argomentate motivazioni, elenca la vision del “rimpasto” e dello “sprint finale “ i due milioni della frana d’oro e i 200.000 € di c/da Pantanelle.
Quella è la meta del “banchetto” e “dell’affanno finale”, non perdere le risultanze di qualche ultimo scorcio di finanziamento in campo.
Avete superato il patto di stabilità. Per la prima volta non avete pagato gli stipendi a Natale. 3 consiglieri di maggioranza votano contro il bilancio di previsione, il sindaco non lo votò allontanandosi.
Venite salvate dal ripensamento di una consigliera. Si dimette il vice sindaco. Nominate un assessore per un mese giusto per approvare un progetto. Gli revocate la nomina e nominate un consigliere in aria di incompatibilità, chiudendo gli occhi per anni pur di galleggiare. Ora gli togliete l’incarico per ridarlo a quello di prima che durò solo un mese. Tutto questo è accaduto in un anno solare. Ci sono gli estremi per un mal di testa. Purtroppo è tutto vero. Come è vero che siamo al limite del ridicolo.
La peggiore amministrazione dell’area del Melandro ci vuole lasciare dando prova che è capace di fare anche peggio del peggio, se questo è l’inizio dello sprint finale pensate cosa ci riserveranno questi mesi.
Mi metto nei panni di chi li ha votati, di chi è entrato nelle urne dando fiducia a figuri di tal fatta. Non devo descrive le vicende in maniera didascalica, i comportamenti dei singoli, l’incoerenza e il basso profilo culturale certificate dalla condotta dei più, i Satrianesi conoscono benissimo vicende, tempi ed azioni.
Possibile che non vi siano 3 consiglieri in maggioranza con coraggio e dignità tali da risparmiarci l’onta e gli stracci degli ultimi mesi?
Toc, Toc, c’è qualcuno? Dai facciamolo un sacrificio assieme, per una volta, una sola volta, condividiamo una iniziativa, facciamo un piacere al paese, mandiamoli a casa, avreste potuto farlo 2 anni fa, facciamolo ora, sarebbe la giusta conseguenza per questa farsa di amministrazione comunale!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *