Home » GOVERNO OMBRA » E FAI LA PROCESSIONE

E FAI LA PROCESSIONE

Perché farsi tutta la processione di giorno sotto il sole con la fascia da sindaco, quando uno la può fare di sera con tanto di politico al braccio ed ogni tanto segnalare l’uno o l’altro giovine, dal talento spiccato ma ancora non espresso. Del resto il ruolo di primo cittadino è  ruolo laico, che c’entra se la tradizione  vuole il primo cittadino bardato di tricolore accompagni l’uno o l’atro Santo. E’ singolare che chi solo qualche anno fa rincorreva il mito, modaiolo, del barbuto Che, si sia poi redento sulla via delle dolomiti ad una piu’ mistica ossessione, oggi abbia probabilmente a soffrire la calura o la prestazione aerobica che scendere e salire dietro al santo di Montpellier richiede. Del resto sembrò garibaldina la scelta mistica di un paio di anni fa. Molto piu’ umana è la perdita di condizione atletica che non gli permise gli ultimi tornanti del 16 Agosto. Garibaldi c’entra qualcosa con il Che del resto, entrambi passarono la storia per voler cambiare il mondo. Il Che è erede di Garibaldi, entrambi lottarono in sud America. Garibaldi fece l’Italia con 3 soli cannoni che faceva girare abilmente sul fronte. El Che tra le altre cose è diventato mito per uno scatto fotografico ma anche perché egli e i suoi seguaci fecerono e fanno girare i cannoni continuatamene.

Il prossimo anno ci si alleni 30’ di corsa un giorno si ed un giorno no.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *