Home » Bandi e concorsi » Comune di Rimini – Concorso 38 Istruttori Categoria C 

Comune di Rimini – Concorso 38 Istruttori Categoria C 

CONCORSO 38 ISTRUTTORI CATEGORIA C – Titolo di studio: Diploma di Scuola Superiore Scadenza domanda: 31/10/2019 DATE E SEDE D’ESAME Le comunicazioni ai candidati saranno inserite nell’apposito link riservato agli iscritti al concorso sul sito Internet dell’Ente http://www.comune.rimini.it, codice: 2019-10. In data lunedì 9 dicembre 2019 saranno pubblicati sul sito indicato.

Sorgente: Comune di Rimini – Concorso 38 Istruttori Categoria C Simone Concorsi – Edizioni Simone

CONCORSO 38 ISTRUTTORI CATEGORIA C

Titolo di studio: Diploma di Scuola Superiore
Scadenza domanda: 31/10/2019
DATE E SEDE D’ESAME
Le comunicazioni ai candidati saranno inserite nell’apposito link riservato agli iscritti al concorso sul sito Internet dell’Ente http://www.comune.rimini.it, codice: 2019-10.
In data lunedì 9 dicembre 2019 saranno pubblicati sul sito indicato, la determinazione dirigenziale di ammissione ed esclusione dei candidati che avranno presentato la relativa domanda, nonché comunicazioni inerenti lo svolgimento della eventuale prova preselettiva.

POSTI A CONCORSO
E’ indetto un concorso pubblico per esami per la copertura a tempo indeterminato e pieno di n. 38 posti di Istruttore Cat. “C” (posizione economica C1) – COD. 2019-10.
Il concorso viene indetto in convenzione tra il Comune di Rimini e la Provincia di Rimini.
I posti a concorso sono suddivisi tra Comune di Rimini (trentasei) e Provincia di Rimini (due) e, in base agli strumenti di programmazione del fabbisogno di personale approvati dai due Enti, verranno coperti con le seguenti modalità:
– 20 posti presso il Comune di Rimini – anno 2020;
– 10 posti presso il Comune di Rimini – anno 2021;
– 6 posti presso il Comune di Rimini – anno 2022;
– 2 posti presso la Provincia di Rimini – anno 2020.

PROVA PRESELETTIVA
Qualora il numero delle domande di partecipazione pervenute fosse superiore a 400, le prove d’esame scritte saranno precedute da una prova preselettiva.
La prova preselettiva consisterà in una serie di quesiti a risposta multipla, aventi ad oggetto domande di logica e/o di cultura generale e/o di contenuto psico-attitudinale.
Nella prova preselettiva non è previsto punteggio minimo di idoneità. Pertanto, verranno ammessi a sostenere le prove scritte i candidati che, in ordine decrescente di punteggio, si collocheranno nelle prime 400 posizioni. Verranno altresì ammessi alle prove scritte anche i candidati che conseguiranno il medesimo punteggio del candidato classificatosi al quattrocentesimo posto. A tal fine verranno attribuiti ai candidati i punteggi secondo i seguenti criteri

1 (un) punto per ogni risposta corretta;
0 (zero) punti per ogni risposta non data;
− 0,70 (meno zero virgola settanta) punti per ogni risposta errata.
PROVE DI ESAME
I concorrenti che saranno ammessi a partecipare al concorso, eventualmente all’esito della prova preselettiva, saranno sottoposti alle seguenti prove d’esame:
– prova scritta teorica con quesiti a risposta chiusa (quiz);
– prova scritta teorica, consistente in una o più domande a risposta aperta;
– prova orale.

Le prove d’esame avranno ad oggetto le seguenti materie:
– Ordinamento amministrativo e contabile delle autonomie locali (D. Lgs. 18 agosto 2000, n. 267);
– Norme in materia di procedimento amministrativo e diritto di accesso (Legge 7 agosto 1990, n. 241);
– Nozioni fondamentali del diritto amministrativo;
– Norme in materia di pubblicità, trasparenza e diffusione di informazioni da parte di pubbliche amministrazioni (D. Lgs. 14 marzo 2013, n. 33);
– Norme in materia di tutela della riservatezza dei dati personali Regolamento UE n. 2016/679 e D. Lgs. 30 giugno 2003, n. 196;
– Nozioni in materia di contratti pubblici (D. Lgs. 18 aprile 2016, n. 50) e di beni pubblici (cod. civ. art. 822 e seguenti).

La prova d’esame orale sarà svolta in una sala aperta al pubblico.
Faranno inoltre parte della prova di esame orale una serie di quesiti sulla conoscenza dell’informatica e della lingua inglese. La prova d’informatica potrà svolgersi anche attraverso esemplificazioni su personal computer. La prova di lingua consisterà nella lettura di un brano in lingua inglese e nella relativa traduzione e/o in un breve colloquio da tenere nella lingua stessa.

Post Tagged with,,,

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *