Home » BILANCIO » “BENZINA SUL FUOCO” – IL SINDACO DI SATRIANO NON SI DIMISE

“BENZINA SUL FUOCO” – IL SINDACO DI SATRIANO NON SI DIMISE

L’assessore al Bilancio della Provincia di Potenza Di Lascio, gia diventato famoso e balzato sulla cronaca nazionale per aver vinto un concorso in Regione, ne ha combinata un’altra, da assessore faceva rifornire i mezzi provinciali dell’area sud est della provincia alla pompa di benzina di Famiglia. Il presidente della Provincia Lacorazza, nonostante l’aureola di impunità di una certa classe dirigente lucana, non ha potuto far passare questa ultima bufera nel dimenticatoio. Difatti ha “dimesso” o fatto dimettere l’assessore. La benzina sta diventando una costante dell’agire dei virgulti amministratori del centro sinistra. Solo che alcuni si dimettono o vengono spinti, per decoro, alle dimissioni, altri come il sindaco di Satriano, protagonista anche lui di un singolare episodio di iper utilizzo di idrocarburi ( ha ottenuto dal comune di Satriano di Lucania circa 50.000 € di rimborsi benzina  in 5 anni, per poi immediatamente scendere a circa 2.000 appena denunciammo il caso 1 anno fa) non solo non ha nemmeno considerato la possibilità di fare un passo indietro, almeno per decenza ed opportunità politica, ne tanto meno i vertici regionali del partito gli hanno tirato le orecchie.

Lacorazza revoca incarico all’assessore Di Lascio

Pubblicazione: 08 marzo 2011
Prov
“Pur auspicando le dimissioni, ed avendo fatto espresso invito in tal senso, ho dovuto revocare l’incarico conferito all’assessore Vito Di Lascio, essendo venuto meno tra noi il rapporto di fiducia”.
È quanto ha dichiarato il Presidente della Provincia di Potenza Piero Lacorazza annunciando questa mattina la revoca all’assessore Vito Di Lascio delle deleghe al Bilancio, alla programmazione ai tributi e al patrimonio. Deleghe che passeranno ad interim allo stesso Presidente.
Nel ribadire che alla base del conferimento delle deleghe c’è una relazione fiduciaria, Lacorazza ha assicurato che l’azione amministrativa non subirà rallentamenti, rispetto al raggiungimento degli obiettivi posti ad inizio della consiliatura.
“Il ritiro della delega – ha concluso il Presidente – non può tuttavia offuscare il contributo che l’assessore di Lascio ha offerto in questo inizio di consiliatura all’attività dell’Ente”. (r.s.)

fonte : WWW.provincia.potenza.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *