Home » BILANCIO » VERIFICATE QUì SE VI E’ STATO ACCREDITATA L’ULTIMA TRANCHE DEL BONUS IDROCARBURI

VERIFICATE QUì SE VI E’ STATO ACCREDITATA L’ULTIMA TRANCHE DEL BONUS IDROCARBURI

bonus_idrocarburi1http://unmig.mise.gov.it/unmig/bonus/2016/verifica.asp

Con le recenti modifiche normative le finalità di utilizzo del Fondo sono state indirizzate al sostegno dello sviluppo economico dei territori interessati dall’attività estrattiva e alla realizzazione di una social card per i residenti. Il bonus idrocarburi è stato conseguentemente soppresso e il Fondo costituito per le produzioni del 2012 è l’ultima annualità impegnata per tale beneficio.

In conseguenza della ripartizione alle Regioni del fondo costituito con i versamenti degli operatori che hanno estratto petrolio e gas nel corso del 2012, effettuata con il Decreto interministeriale 7 agosto 2014, il Ministero ha chiesto a Poste Italiane di provvedere ad erogare il quarto bonus idrocarburi a favore dei residenti della Basilicata, titolari di una carta di pagamento da utilizzare per la riduzione del prezzo alla pompa dei carburanti. In particolare, in dipendenza di quanto riscontrato presso l’Agenzia delle Entrate, per i redditi imponibili dichiarati per l’anno 2012, sono erogati i seguenti importi:

  • euro 224,00, ai beneficiari il cui reddito non sia stato superiore a 28.000 euro;
  • euro 112,00, per coloro che hanno dichiarato redditi compresi fra 28.001 euro e 75.000 euro;
  • euro 30,00 euro agli ulteriori beneficiari.
    Tramite la presente procedura web è possibile ricevere informazione inerente l’accredito disposto e, eventualmente, effettuare una segnalazione relativa ad un mancato/errato accreditamento dell’importo del quarto bonus idrocarburi.
    Prima di procedere alla consultazione, si raccomanda di tener conto delle seguenti avvertenze:
    non è possibile inoltrare segnalazioni inerenti il mancato accredito dei bonus di ogni altra precedente erogazione, in quanto sono esauriti i fondi per finalizzare eventuali accrediti;
    chi è in possesso di una carta e non riesce ad accedere all’informazione offerta dal sito, deve contattare il call-center di Poste Italiane (numero verde 800.003.322) seguendo le istruzioni indicate nella seguente pagina di riferimento:
    http://www.poste.it/carta_idrocarburi/assistenza.shtml.
Post Tagged with

13 Responses so far.

  1. La Camera Caterina ha detto:

    Non riesco a capire quale sia il motivo per cui io non possa usufruire dell’accredito bonus idrocarburi 2016. Ho fatto vari solleciti na nonho avuto nessuna risposta.Ho mandato l’ email come suggerito dal ministero ma a quando vedo non è servito a niente.Aspetto una risposta .grazie.

    • gjqaypxf ha detto:

      Non ho un risposta certa, ricordo solo che altri che hanno avuto lo stesso problema si sono sentite dire che le carte erano scadute. Le card emesse hanno diverse scadenze. Bisogna fare molta attenzione alla scadenza della carta verde che Poste Italiane, quattro anni or sono, ha inviato nelle case dei cittadini lucani. la scadenza per alcune era fissata a novembre 2016 per una parte. IL TEMA ORA è COMPLESSO, NON CREDO CHE CI SARANNO ALTRI ACCREDITI. LE ROYALTIES SONO SCESE A SOLE 33 MILIONI nel 2016. quei soldi sono vitali per sanità, reddito d’inserimento ed altro. Credo purtroppo che la questione bonus sia cosa chiusa, almeno per ora.

  2. Giuseppe ha detto:

    Non ho ancora ricevuto bonus carburante , ho inoltrato reclamo ma ancora non ricevo si può sapere quanti anni ancora devo attendere ? Se non li fanno sparire come spesso succede in Italia e maggiormente in Basilicata che ci valutano : una massa di Pecoroni

  3. michele GROSSO ha detto:

    è una vergogna ! sono disoccupato e senza alcun reddito! non capisco come mai sino ad oggi, nonostante i reiterati reclami, a mezzo e-mail, posta ordinaria, tramite il servizio dedicato di poste italiane, e direttamente al Ministero competente, non mi è ancora stato accreditato l’ultimo Bonus Idrocarburi . non ho mai ottenuto alcuna risposta.

  4. Santino ha detto:

    Salve, a quanto pare, siamo in tanti a non aver ricevuto l’ultimo accredito… forse 5000.
    Nessuno sa cosa fare, mi sembra tanto uno strano raggiro e la cosa ancora più assurda è che non esiste nessun canale per chiedere informazioni, come dire “non puoi neanche lamentarti se senti dolore”.
    Gli amici del mise, scrivono che tutte le pratiche saranno evase nel primo trimestre ma chisà perchè, ho la sensazione che non sarà cosi.
    Allora vi dico, se accadrà questo, se oltre al danno (anzi ai danni) che noi Lucani subiamo, dovesse esserci anche la beffa e soprattutto la presa per il culo, personalmente non me ne starò con la penna in mano a scrivere solo lettere…
    Chi vuole unirsi a me o chi vuole proporre qualche azione più concreta, direi che questo può essere il mezzo per comunicarlo e poi decidiamo cosa fare.
    Ci aggiorniamo tra un mese.

    • gjqaypxf ha detto:

      Bonus Idrocarburi
      Comunicato ministeriale 15 dicembre 2016
      Torna alla pagina precedente

      Ministro dello Sviluppo Economico
      DIREZIONE GENERALE PER LA SICUREZZA DELL’APPROVVIGIONAMENTO E LE INFRASTRUTTURE ENERGETICHE
      Comunicato ministeriale: Bonus Idrocarburi Basilicata – quarta erogazione
      Si comunica a tutti gli interessati che le operazioni di accreditamento di complessivi 319.462 bonus idrocarburi quarta erogazione, inerenti il fondo costituito con le royalties corrisposte nel corso del 2013 dagli operatori petroliferi sulle produzioni di idrocarburi anno 2012 (Fondo 2012), si sono concluse in data 09 novembre 2016.

      Allo stato attuale, presso questa Direzione Generale sono in corso di valutazione le segnalazioni di mancato o erroneo accredito del citato bonus idrocarburi della quarta erogazione trasmesse entro la data 19 dicembre 2016 tramite i canali ordinari e informatici attivati sia da questo Ministero, sia da Poste Italiane.

      Le operazioni di valutazione, che riguardano circa 5.000 segnalazioni, saranno portate a termine in modo da disporre i relativi accreditamenti entro il primo trimestre del 2017.
      I beneficiari saranno informati dell’accredito tramite comunicazione recapitata da Poste Italiane.

      Al fine di scoraggiare richieste d’informazioni che rimarrebbero disattese, si segnala che gli Uffici del Ministero non hanno possibilità di rilasciare telefonicamente informazioni in materia di bonus idrocarburi.
      Informazioni sull’entità degli accrediti disposti per i titolari delle carte continueranno ad essere reperibili dagli interessati, esclusivamente trami te le pagine del sito internet predisposte dall’Amministrazione, al seguente indirizzo:
      http://unmig.mise.gov.it/dgsaie/bonus2016
      Si ricorda infine che qualsiasi ulteriore problematica inerente la gestione della carta per il bonus idrocarburi (mancato recapito della Carta, smarrimenti carta smarrimento PIN, richiesta nuovo PIN) ovvero inerente i dati della documentazione consegnata all’atto della richiesta della carta deve essere rivolta agli Uffici di Poste Italiane che provvederanno con le medesime metodologie utilizzate per le altre carte prepagate gestite dall’Ente.

      Roma 15 dicembre 2016

      Il Direttore generale: DIALUCE

  5. lorena ha detto:

    tutti sulla stessa barca.. ho fatto tutti e 3 i reclami: fax, mail e via telefono… nulla, nessun accredito.. più di un mese fa al tg3 è stato detto che nel primo trimestre 2017 avremmo ricevuto il mancato accredito. ad oggi tutto tace. mi chiedo perchè noi dovremmo perdere 224 euro senza motivo, mentre tutti gli altri li hanno ricevuti e già spesi! è una cosa veramente indegna!!

    • tonino Iallorenzi ha detto:

      Bonus Idrocarburi
      Comunicato ministeriale 15 dicembre 2016
      Torna alla pagina precedente

      Ministro dello Sviluppo Economico
      DIREZIONE GENERALE PER LA SICUREZZA DELL’APPROVVIGIONAMENTO E LE INFRASTRUTTURE ENERGETICHE
      Comunicato ministeriale: Bonus Idrocarburi Basilicata – quarta erogazione
      Si comunica a tutti gli interessati che le operazioni di accreditamento di complessivi 319.462 bonus idrocarburi quarta erogazione, inerenti il fondo costituito con le royalties corrisposte nel corso del 2013 dagli operatori petroliferi sulle produzioni di idrocarburi anno 2012 (Fondo 2012), si sono concluse in data 09 novembre 2016.

      Allo stato attuale, presso questa Direzione Generale sono in corso di valutazione le segnalazioni di mancato o erroneo accredito del citato bonus idrocarburi della quarta erogazione trasmesse entro la data 19 dicembre 2016 tramite i canali ordinari e informatici attivati sia da questo Ministero, sia da Poste Italiane.

      Le operazioni di valutazione, che riguardano circa 5.000 segnalazioni, saranno portate a termine in modo da disporre i relativi accreditamenti entro il primo trimestre del 2017.
      I beneficiari saranno informati dell’accredito tramite comunicazione recapitata da Poste Italiane.

      Al fine di scoraggiare richieste d’informazioni che rimarrebbero disattese, si segnala che gli Uffici del Ministero non hanno possibilità di rilasciare telefonicamente informazioni in materia di bonus idrocarburi.
      Informazioni sull’entità degli accrediti disposti per i titolari delle carte continueranno ad essere reperibili dagli interessati, esclusivamente trami te le pagine del sito internet predisposte dall’Amministrazione, al seguente indirizzo:
      http://unmig.mise.gov.it/dgsaie/bonus2016
      Si ricorda infine che qualsiasi ulteriore problematica inerente la gestione della carta per il bonus idrocarburi (mancato recapito della Carta, smarrimenti carta smarrimento PIN, richiesta nuovo PIN) ovvero inerente i dati della documentazione consegnata all’atto della richiesta della carta deve essere rivolta agli Uffici di Poste Italiane che provvederanno con le medesime metodologie utilizzate per le altre carte prepagate gestite dall’Ente.

      Roma 15 dicembre 2016

      Il Direttore generale: DIALUCE

    • gjqaypxf ha detto:

      Bonus Idrocarburi
      Comunicato ministeriale 15 dicembre 2016
      Torna alla pagina precedente

      Ministro dello Sviluppo Economico
      DIREZIONE GENERALE PER LA SICUREZZA DELL’APPROVVIGIONAMENTO E LE INFRASTRUTTURE ENERGETICHE
      Comunicato ministeriale: Bonus Idrocarburi Basilicata – quarta erogazione
      Si comunica a tutti gli interessati che le operazioni di accreditamento di complessivi 319.462 bonus idrocarburi quarta erogazione, inerenti il fondo costituito con le royalties corrisposte nel corso del 2013 dagli operatori petroliferi sulle produzioni di idrocarburi anno 2012 (Fondo 2012), si sono concluse in data 09 novembre 2016.

      Allo stato attuale, presso questa Direzione Generale sono in corso di valutazione le segnalazioni di mancato o erroneo accredito del citato bonus idrocarburi della quarta erogazione trasmesse entro la data 19 dicembre 2016 tramite i canali ordinari e informatici attivati sia da questo Ministero, sia da Poste Italiane.

      Le operazioni di valutazione, che riguardano circa 5.000 segnalazioni, saranno portate a termine in modo da disporre i relativi accreditamenti entro il primo trimestre del 2017.
      I beneficiari saranno informati dell’accredito tramite comunicazione recapitata da Poste Italiane.

      Al fine di scoraggiare richieste d’informazioni che rimarrebbero disattese, si segnala che gli Uffici del Ministero non hanno possibilità di rilasciare telefonicamente informazioni in materia di bonus idrocarburi.
      Informazioni sull’entità degli accrediti disposti per i titolari delle carte continueranno ad essere reperibili dagli interessati, esclusivamente trami te le pagine del sito internet predisposte dall’Amministrazione, al seguente indirizzo:
      http://unmig.mise.gov.it/dgsaie/bonus2016
      Si ricorda infine che qualsiasi ulteriore problematica inerente la gestione della carta per il bonus idrocarburi (mancato recapito della Carta, smarrimenti carta smarrimento PIN, richiesta nuovo PIN) ovvero inerente i dati della documentazione consegnata all’atto della richiesta della carta deve essere rivolta agli Uffici di Poste Italiane che provvederanno con le medesime metodologie utilizzate per le altre carte prepagate gestite dall’Ente.

      Roma 15 dicembre 2016

      Il Direttore generale: DIALUCE

  6. nicola ha detto:

    Cari amici corregionali, sono residente in uno dei paesini collocati nell’area dei pozzi, vivo spesso fuori per lavoro e nel mese di gennaio, nell’utilizzare la tessera carburanti mi accorgevo che sulla stessa non era stata accreditata la somma prevista inerente la quarta erogazione. A seguito delle informazioni rilasciatami dall’ufficio postale locale e dal sito consigliato, venivo a conoscenza che il termine per un eventuale reclamo era stato fissato per il 19.12.2017. Mi chiedo se è possibile ledere un diritto acquisito a causa della male informazione o disguidi vari causati dall’ente emittente o delegato alle erogazioni dei vari accrediti, non è colpa del cittadino se essendo costretto a vivere spesso fuori regione per lavoro, non può ricevere un informazione tramite un telegiornale regionale o un volantino esposto sui vari spazi adibiti e collocati nelle piazze dei paesi interessati. Spero vivamente che chi ha diritto al bonus carburante possa ottenere ugualmente la somma dovuta e che non sia un mero tentativo architettato per eludere l’erogazione sulle tessere dei tanti lucani che si ritrovano nella mia situazione. Colgo l’occasione per salutare tutti i miei corregionali sparsi per il mondo 😉

  7. giuseppe ha detto:

    mi trovo nella stessa situazione di tanti cittadini che non hanno ricevuto nessun accredito anche se ci era stato comunicato tramite il tg 3 che sarebbe avvenuto entro il primo trimestre 2017.Ho inoltrato nuovamente la domanda di accredito con i miei recapiti ma allo stato attuale nessuna risposta. Andrà tutto nel dimenticatoio? Mi auguro di no…….

    • gjqaypxf ha detto:

      per quello che so io, credo che il tutto sia definitivamente finito. la card carburante è stata eliminata già da tempo. l’assurdo è che poste ancora oggi permette ai cittadini di fare richiesta

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *